La Storia

Amore, mare e impegno - dal 1960.

La Storia

La storia di Fiart, acronimo di Fabbriche Italiane per l'Applicazione di Resine Termoindurenti, inizia nel 1960, con la realizzazione della prima barca in vetroresina d'Europa: Conchita.

Una lancetta di 3,60 metri, che oggi ispira simpatia e tenerezza, ma che al suo debutto suscitò le invidie dei cantieri di mezzo mondo e la felicità  di tutti gli appassionati. Lo straordinario successo di Conchita segna l'inizio di una nuova era per la nautica italiana del vecchio continente.

Negli anni successivi la Fiart ha riunito e formato sotto il suo marchio i migliori ingegneri, designer e maestri d'ascia: menti brillanti e mani capaci, tutti accomunati dalla forte passione per il mare. Queste maestranze eccelse, guidate dalla visione strategica della famiglia di Luggo, hanno permesso alla Fiart di conquistare una posizione di leadership nel settore della nautica da diporto, progettando, costruendo e commercializzando barche uniche sia dal punto di vista tecnologico che dei processi produttivi utilizzati.

Tra le ultime innovazioni introdotte dalla Fiart nel processo produttivo delle proprie imbarcazioni, va evidenziata la rivoluzionaria tecnica dell'infusione sottovuoto. Essa consente di realizzare scafi più leggeri, con un impatto notevolissimo sulla riduzione dei consumi di carburante: le prestazioni delle barche Fiart sono di gran lunga migliori e più economiche rispetto alla concorrenza.