Costiera Sorrentina, colori e profumi da apprezzare lentamente



COSTIERA SORRENTINA

Il braccio sud del Golfo di Napoli, che si estende nel mare a partire da Castellammare di Stabia, a circa 20 miglia marine dai Cantieri Fiart, fino a Punta Campanella.

A Castellammare l'accoglienza al diportista è garantita dalla nuova Marina di Stabia. Da qui, per chi desidera coniugare mare e cultura per la sua vacanza, sono facilmente raggiungibili i famosi scavi archeologici di Pompei, Ercolano e della meno famosa, ma altrettanto affascinante, Oplonti.

Navigando lungo la costa potete ammirare dal mare i suoi centri abitati. Dalla famosa Sorrento, terra di aranceti e limoni luogo di origine del liquore Limoncello, alle altrettanto suggestive, Vico Equense, Seiano e Meta di Sorrento. Tutte queste località sono poste su un terrazzamento dalle ripide pareti tufacee di tanto in tanto squarciate da alti grotte scavate nel tufo. Lunga la costa, frastagliata e di grande bellezza, si susseguono piccole spiagge e incantevoli calette, alcune raggiungibili solo dal mare, con pareti a strapiombo e rocce dalle forme insolite che si aprono su grotte naturali molto affascinanti e sorgenti di acque minerali.

Il gioiello della costiera sorrentina è Massa Lubrense (pittoresco borgo dei pescatori) situata all'estremo lembo della penisola dove le due costiere, quella sorrentina e quella amalfitana, si uniscono e dove la Punta della Campanella si protende nel mare, inchinandosi a brevissima distanza alla maestosa bellezza di Capri e separando le acque dei due golfi di Napoli e di Salerno. A Massa Lubrense si aprono meravigliose insenature e baie lunghe la costa: Marina della Lobra, Nerano, Mitigliano, Baia di Ieranto